Altre opere / Other works of art

Silvio Gazzaniga realizza nel corso del tempo numerosissime opere scultoree, medaglistiche e pittoriche di tema religioso, storico e commemorativo. Dai ritratti di Papi a quelli di sovrani, dalle effigi degli scienziati ai volti dei personaggi dello spettacolo. Senza barriere geografiche: dall’Europa all’Africa, dai paesi mediorientali agli Stati Uniti.

Anche se la prolificità della sua opera si esprime maggiormente nello sport. Innumerevoli infatti le medaglie, i trofei e soprattutto le coppe realizzate per tutte le discipline olimpiche e commissionate da federazioni sportive nazionali e internazionali quali la pallavolo, il rugby, il baseball, il nuoto, il basket e molte altre. Disegna le Coppe del Mondo di sport come il bob, il volley e il baseball. Ma è il calcio a consacrarlo definitivamente, come abbiamo visto.

Non si nega nemmeno quando gli viene chiesto di realizzare opere speciali come il Monumento ai Caduti del Motociclismo di Civenna e il Reliquiario di Sant’Antonio da Padova.

 

MONUMENTO AI CADUTI DEL MOTOCICLISMO DI CIVENNA

Il progetto viene commissionato dalla Federazione Motociclistica Italiana nel 1959 e realizzato nel 1961 a Civenna (CO).

Il monumento è costituito da una base a forma di cilindro decorata con rilievi elicoidali, rappresentanti la nascita e l’evoluzione dello sport motociclistico lungo un percorso che culmina sulla sovrastante fiamma stilizzata, che richiama il nastro d’asfalto e che si staglia nel cielo. La fascia elicoidale che sale a spirale intercalata da una fascia di alloro raffigura motociclisti e non solo, dalla nascita della prima motocicletta ai tempi nostri. Alla fine della fascia è rappresentato un atleta con una fiaccola in mano che simboleggia lo spirito sportivo.

Risulta quindi evidente l’universalità e l’internazionalità del messaggio, senza limiti di tempo e di spazio, rivolto al vasto e complesso mondo degli appassionati delle motociclette, fatto sia di corridori, campioni e meccanici, sia di semplici utenti della strada. Un gruppo di uomini sempre in movimento e che, nonostante le vittorie, le sconfitte, le cadute e purtroppo anche l’incidente mortale, riparte sempre verso nuove sfide tecnologiche e di primato. Commenta Gazzaniga: “Spirale di figure raffiguranti motociclisti, meccanici, turisti, regolaristi, corridori. A fine spirale figure allegoriche raffiguranti atleti che cadono, tenendo però sempre alta la fiaccola della passione e della sportività”.

E ancora: “La rappresentazione elicoidale della storia del motociclismo, dai primi anni dei pionieri, esprime l’ascesa dello spirito che si tramanda di generazione in generazione di motociclisti, culminando nella fiamma che si staglia verso il cielo e non si estingue mai”.

 

RELIQUIARIO DI SANT’ANTONIO DA PADOVA

Grazie alla prolifica produzione di medaglie a tema religioso, nel 1955 l’artista viene incaricato a realizzare il reliquiario di Sant’Antonio da Padova, che si trova tutt’ora nell’omonimo museo adiacente alla Basilica del Santo nella città veneta.

Il reliquiario è realizzato in argento fuso a cera persa e successivamente dorato “a foglia”. Nel 1994, durante l’ottavo centenario della nascita del Santo portoghese, il reliquiario ha compiuto per ben due anni un lungo pellegrinaggio che ha toccato tutti i cinque continenti raggiungendo milioni di fedeli in tutto il mondo.

Confida Silvio Gazzaniga: “Posso dire con orgoglio che Il Reliquiario di Sant’Antonio da Padova e la Coppa del Mondo di Calcio sono due mie opere che hanno davvero  girato tutto il Mondo e che continueranno a farlo”.

Silvio Gazzaniga has received commissions from all over the world, from Europe to Africa, from the Middle East to the U.S. He has created numerous sculptures, medallions, medals, religious, historical and commemorative paintings – from portraits of popes and sovereigns to effigies of scientists and show business personalities.

The majority of his creations have been produced for the world of sport. It is impossible to estimate how many medals, trophies and above all cups that have been created for basketball, volleyball, rugby, baseball, swimming, the Olympic Games and international and domestic sporting federations. He has designed the World Cups for bobsleigh, volleyball and baseball, but it was football that established his reputation worldwide.

He rose to the challenge magnificently when he was asked to create unusual and special projects such as the Monument to the Fallen Motorcyclists at Civenna and the Reliquary dedicated to St. Anthony of Padua.

MONUMENT TO THE FALLEN MOTORCYCLISTS AT CIVENNA

This project was commissioned by the Italian Motorcycle Federation in 1957 and was completed in 1961 at Civenna (Como city).

The monument is formed of a cylindrical base decorated with a frieze depicting the evolution of motorcycles from their birth to current times. The sport of motorcycling is represented by an asphalt road that culminates in a towering, stylised flame silhouetted against the sky. The end of the frieze is decorated with an athlete holding a torch which symbolises the sporting spirit.

The final result was self evident in the universal and international theme of the message, without limits of time and space, revolving in the vast and complex world of motorcycle fans, whether riders, champions and mechanics or simply ordinary road users. A group of constantly moving men, notwithstanding the victories, the defeats, the accidents and unfortunately the deaths, they keep on accepting new challenges in technology and speed records. Gazzaniga comments: “The spiral figures represent motorcyclists, mechanics, tourists, adjudicators and racers. The final part of the design depicts falling athletes that keep aloft the torchlight of passion and sport”.

“And also the whirlwind story of motorcycling, from the pioneering years that reflect the soaring spirit which is handed down from generation to generation of motorcyclists, culminating in the inextinguishable flame silhouetted against the sky”.

ST. ANTHONY OF PADUA RELIQUARY

Due to his reputation as a creator of religious medals, in 1955 Silvio Gazzaniga was asked to create a reliquary dedicated to St. Anthony of Padua which can now be found in the museum of the same name, adjacent to the saint’s Basilica in Padua.

The reliquary was created in silver and “cera persa” (lost wax) and covered in gold leaf. In 1994, during the 800 year anniversary of the birth of the Portuguese saint, the reliquary was taken to five continents over a period of two years and seen by millions of pilgrims worldwide.

Silvio Gazzaniga confides: “I can say with pride that the St. Anthony of Padua reliquary and the Football World Cup are two of my creations that have travelled all over the world and will continue to do so”.